Legacy of Products

1860

Louis-Ulysse Chopard (1836-1915) fonda a Sonvilier, nella regione svizzera del Giura, una manifattura orologiera di alta precisione, specializzata nella produzione di orologi da tasca e cronometri.

1885

Grazie alla precisione e all'affidabilità offerte, i segnatempo di Louis-Ulysse Chopard riescono ben presto a costruirsi una solida reputazione tra gli appassionati del genere e a trovare acquirenti in terre lontane, come l'Europa Orientale, i paesi baltici, la Russia e la Scandinavia. Tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo Chopard diventa così fornitore presso la corte dello zar Nicola II.

1937

In seguito alla morte di Louis-Ulysse Chopard avvenuta a Sonvilier il 30 gennaio 1915, il figlio Paul-Louis rileva l'attività di famiglia e nel 1937 sposta l'azienda a Ginevra, riconosciuta in tutto il mondo come la capitale dell'Alta Orologeria. Nel 1943 il timone passa a Paul-André Chopard, figlio di Paul-Louis.

1963

Karl Scheufele III, appartenente alla terza generazione di una dinastia di orologiai e gioiellieri, desidera rilevare una manifattura orologiera svizzera, preferibilmente a Ginevra, per sviluppare ulteriormente la propria attività. Si reca quindi a Ginevra, dove incontra Paul-André Chopard. La vendita della società viene dunque conclusa immediatamente. Karl Scheufele III e la moglie Karin sviluppano Chopard in modo nuovo, portandola a vivere una spettacolare espansione internazionale e ad acquisire una fama ancora maggiore. Il loro contributo, che dura da oltre 50 anni, li vede ancora oggi attivi in azienda.

1974

Karl Scheufele decide di costruire un nuovo stabilimento di produzione a Meyrin (Ginevra). Da allora, l'impianto si è ampliato a più riprese. Karl e Karin apportano in Chopard le competenze acquisite nel comparto gioielleria, sviluppando preziosi orologi da donna.

1976

Nel 1976 viene creato il primo orologio Happy Diamonds, che conferisce un tocco innovativo al tema degli orologi incastonati di diamanti introducendo i diamanti mobili, che danzano e volteggiano liberamente tra due vetri zaffiri trasparenti. Da allora questa esclusiva invenzione brevettata diventa il DNA di Chopard.

1980

Chopard stupisce il mondo intero lanciando un segnatempo sportivo in acciaio, il St. Moritz, ovvero il primo modello creato da Karl-Friedrich Scheufele all'età di 22 anni. Questo orologio elegante e sportivo, adatto a tutte le occasioni, è anche impermeabile e resistente agli urti.

1983

Tra i primi brand di lusso, Chopard sviluppa una rete di negozi partendo nel 1983 con l'apertura del suo primo punto vendita autonomo ad Hong Kong.

1984

Chopard lancia il primo orologio da polso con complicazioni, il Luna D'Oro, dotato di calendario perpetuo con indicazione retrograda.

1985

Un primo disegno di un clown spinge Caroline Scheufele nel mondo del design. Con il ventre impreziosito da diamanti mobili e pietre preziose colorate, l'Happy Clown diventerà la mascotte del brand, segnando al tempo stesso la nascita della gioielleria Chopard.

1986

Apertura del primo negozio Chopard in Europa, a Ginevra.

1988

Inizio della collaborazione tra Chopard e la Mille Miglia, la storica "corsa più bella del mondo", una gara per auto d'epoca e classiche che si disputa ogni anno in Italia. Karl-Friedrich Scheufele, copresidente di Chopard e appassionato del mondo delle corse di auto d'epoca, decide quindi di creare la collezione Mille Miglia. Ispirati al design delle vetture d'altri tempi, questi orologi coniugano linee sportive alla tecnologia orologiera.

1990

Riproducendo arabeschi, curve e ornamenti floreali, nel 1990 viene introdotta la collezione Cašmir ispirata al motivo cachemire (detto anche Paisley). Nel desiderio di seguire l'avventura Cašmir, viene presentata da Chopard un'omonima fragranza che associa il piacere visivo a quello olfattivo.

Qualche anno più tardi Chopard dà prova di creatività ed originalità con il lancio di una nuova linea di gioielli: la collezione Pushkin. Abbinando perle, pietre preziose, oro e diamanti lucidati, la nuova collezione si ispira alle eleganti curve delle chiese russe.

1993

Lancio della collezione Happy Sport. Abbinando acciaio e diamanti con originalità, audacia ed estrema libertà, la collezione Happy Sport è rimasta sin dal 1993 una delle più longeve storie di successo del settore orologiero.

1994

Lancio dell'iconica collezione IMPERIALE di Chopard, ispirata all'età d'oro dei grandi imperi.

1996

Ritorno dell'azienda alle origini dell'orologeria con la fondazione della Manifattura Chopard a Fleurier, nel Giura svizzero, dedicata alla produzione di movimenti. La Manifattura si occupa di realizzare i movimenti "L.U.C" meccanici, completamente decorati a mano, sotto la guida di Karl-Friedrich Scheufele. Chopard diventa pertanto uno dei pochi autentici produttori nell'ambito del settore orologiero.

1997

Il primo orologio creato dalla Manifattura Chopard, il L.U.C 1860 dotato del "Calibro L.U.C 96.01-L", viene eletto "Orologio dell'anno" dalla rivista svizzera Montres Passion/Uhrenwelt.

1998

Chopard diventa partner ufficiale del Festival cinematografico di Cannes. Il presidente del Festival chiede a Caroline Scheufele di ridisegnare il trofeo della Palma d'Oro. Da quel momento in poi, Chopard partecipa attivamente all'evento cinematografico più affascinante e sfavillante al mondo. Chopard entra quindi nell'universo dell'Alta Gioielleria abbellendo le star che percorrono la famosa "Montée des Marches" sul red carpet.

1999

Presentazione della collezione Ice Cube di Chopard. Sfoggiando un design moderno e raffinato, la nuova collezione di Chopard a forma di cubo coniuga perfettamente la purezza geometrica ad un'eleganza ricercata, consentendo un'infinita varietà di opportunità creative.

2001

Chopard crea il Trophée Chopard, che ogni anno viene assegnato alle giovani promesse del grande schermo in occasione del Festival cinematografico di Cannes.

2002

Chopard diventa cronometrista ufficiale di un'altra competizione di auto d'epoca, il Grand Prix de Monaco Historique (GPMH).

2003

Presentazione della collezione Jacky Ickx in omaggio al sei volte vincitore della mitica 24 Ore di Le Mans e fedele amico di Chopard.

Lancio della nuova collezione di gioielli Happy Spirit di Chopard che, come le increspature su uno specchio d'acqua, introduce linee e curve raffinate, impreziosite dai volteggianti Happy Diamonds.

2004

In veste di uno dei brand fondatori, Chopard è orgogliosa di annunciare il lancio della certificazione FQF (Fondation Qualité Fleurier). La certificazione, che consiste in una serie di test eseguiti in cinque fasi, intende fornire una garanzia sull'origine (in quanto l'orologio testato deve essere prodotto al 100% in Svizzera), sull'eccellenza delle finiture estetiche, sulla precisione (certificazione COSC) e sull'affidabilità (mediante il test Chronofiable® e la resistenza valutata con il simulatore Fleuritest).

2006

Inaugurazione del museo L.U.CEUM a Fleurier in occasione del 10° anniversario della fondazione della Manifattura Chopard. Questo originale museo presenta capolavori dell'orologeria appartenenti a diversi periodi storici e provenienti da varie regioni d'Europa, illustrando la storia della misurazione del tempo.

2007

Presentazione della prima collezione Red Carpet di Alta Gioielleria, dedicata al Festival cinematografico di Cannes.

2008

Chopard riceve il "Premio miglior impresa formativa" nella categoria "Arti applicate", assegnato dallo Stato di Ginevra per il suo impegno a lungo termine nel campo della formazione e dell'istruzione.

Fondazione di Fleurier Ebauches a Fleurier, dedicata alla produzione dei movimenti meccanici Chopard montati su diverse linee del brand.

2010

Chopard celebra il suo 150° anniversario. Per l'occasione viene lanciata la collezione Animal World di Alta Gioielleria, che comprende 150 diversi animali, e viene presentata una collezione di Alta Orologeria con quattro nuovi orologi L.U.C e quattro nuovi calibri: All in One, L.U.C Louis-Ulysse Tribute, Engine One e L.U.C 1937.

2013

Chopard festeggia il 20° anniversario dell'iconica collezione Happy Sport. Per l'occasione il brand offre ai clienti la possibilità di personalizzare il proprio orologio Happy Sport grazie ad una divertente applicazione: CREA IL TUO OROLOGIO HAPPY SPORT. In concomitanza con l'anniversario, il nuovo Happy Sport monta per la prima volta un movimento automatico.

2013

Insieme a Livia Firth (direttrice creativa di Eco Age e fondatrice del Green Carpet Challenge (GCC®)), Chopard lancia il programma a lungo termine "The Journey" (Il viaggio), aprendo la strada al lusso sostenibile. Chopard presenta la collezione Green Carpet di Alta Gioielleria, realizzata in oro Fairmined e impreziosita con diamanti provenienti da un fornitore certificato membro del Responsible Jewellery Council (RJC).

2014

Chopard presenta il primo orologio in oro Fairmined: il L.U.C Tourbillon QF Fairmined. Durante il Festival cinematografico di Cannes, Chopard presenta la Palma d'Oro, che da questo momento in poi viene realizzata in oro Fairmined. Nel 2014 ha inizio la collaborazione tra Chopard e Porsche Motorsport per il grande ritorno di Porsche alla 24 Ore di Le Mans.

2015

A conferma dell'impegno intrapreso sulla strada ("The Journey") verso il lusso sostenibile, Chopard crea Palme Verte, la prima collezione di gioielli in oro Fairmined destinata al pubblico. Questa collezione, che svela le delicate curve e le foglie distese della Palma d'Oro, viene lanciata per il 60° anniversario del premio.

Femminile e colorata, la collezione di gioielli Happy Hearts, lanciata per la prima volta nel 2008, propone nel 2015 nuove creazioni, come i famosi bracciali rigidi.

2016

Nel 2016 Happy Diamonds celebra il 40° anniversario. Il vortice spensierato di diamanti nasce nel 1976 e da allora gli Happy Diamonds hanno sempre diffuso con successo in tutto il mondo la loro aura gioiosa. Tutto è iniziato con un'affermazione: i diamanti sono felici quando sono liberi!

1860

Louis-Ulysse Chopard (1836-1915) fonda a Sonvilier, nella regione svizzera del Giura, una manifattura orologiera di alta precisione, specializzata nella produzione di orologi da tasca e cronometri.

1937

In seguito alla morte di Louis-Ulysse Chopard avvenuta a Sonvilier il 30 gennaio 1915, il figlio Paul-Louis rileva l'attività di famiglia e nel 1937 sposta l'azienda a Ginevra, riconosciuta in tutto il mondo come la capitale dell'Alta Orologeria. Nel 1943 il timone passa a Paul-André Chopard, figlio di Paul-Louis.

1974

Karl Scheufele decide di costruire un nuovo stabilimento di produzione a Meyrin (Ginevra). Da allora, l'impianto si è ampliato a più riprese. Karl e Karin apportano in Chopard le competenze acquisite nel comparto gioielleria, sviluppando preziosi orologi da donna.

1980

Chopard stupisce il mondo intero lanciando un segnatempo sportivo in acciaio, il St. Moritz, ovvero il primo modello creato da Karl-Friedrich Scheufele all'età di 22 anni. Questo orologio elegante e sportivo, adatto a tutte le occasioni, è anche impermeabile e resistente agli urti.

1984

Chopard lancia il primo orologio da polso con complicazioni, il Luna D'Oro, dotato di calendario perpetuo con indicazione retrograda.

1986

Apertura del primo negozio Chopard in Europa, a Ginevra.

1990

Riproducendo arabeschi, curve e ornamenti floreali, nel 1990 viene introdotta la collezione Cašmir ispirata al motivo cachemire (detto anche Paisley). Nel desiderio di seguire l'avventura Cašmir, viene presentata da Chopard un'omonima fragranza che associa il piacere visivo a quello olfattivo.

Qualche anno più tardi Chopard dà prova di creatività ed originalità con il lancio di una nuova linea di gioielli: la collezione Pushkin. Abbinando perle, pietre preziose, oro e diamanti lucidati, la nuova collezione si ispira alle eleganti curve delle chiese russe.

1994

Lancio dell'iconica collezione IMPERIALE di Chopard, ispirata all'età d'oro dei grandi imperi.

1997

Il primo orologio creato dalla Manifattura Chopard, il L.U.C 1860 dotato del "Calibro L.U.C 96.01-L", viene eletto "Orologio dell'anno" dalla rivista svizzera Montres Passion/Uhrenwelt.

1999

Presentazione della collezione Ice Cube di Chopard. Sfoggiando un design moderno e raffinato, la nuova collezione di Chopard a forma di cubo coniuga perfettamente la purezza geometrica ad un'eleganza ricercata, consentendo un'infinita varietà di opportunità creative.

2002

Chopard diventa cronometrista ufficiale di un'altra competizione di auto d'epoca, il Grand Prix de Monaco Historique (GPMH).

2004

In veste di uno dei brand fondatori, Chopard è orgogliosa di annunciare il lancio della certificazione FQF (Fondation Qualité Fleurier). La certificazione, che consiste in una serie di test eseguiti in cinque fasi, intende fornire una garanzia sull'origine (in quanto l'orologio testato deve essere prodotto al 100% in Svizzera), sull'eccellenza delle finiture estetiche, sulla precisione (certificazione COSC) e sull'affidabilità (mediante il test Chronofiable® e la resistenza valutata con il simulatore Fleuritest).

2007

Presentazione della prima collezione Red Carpet di Alta Gioielleria, dedicata al Festival cinematografico di Cannes.

2010

Chopard celebra il suo 150° anniversario. Per l'occasione viene lanciata la collezione Animal World di Alta Gioielleria, che comprende 150 diversi animali, e viene presentata una collezione di Alta Orologeria con quattro nuovi orologi L.U.C e quattro nuovi calibri: All in One, L.U.C Louis-Ulysse Tribute, Engine One e L.U.C 1937.

2013

Insieme a Livia Firth (direttrice creativa di Eco Age e fondatrice del Green Carpet Challenge (GCC®)), Chopard lancia il programma a lungo termine "The Journey" (Il viaggio), aprendo la strada al lusso sostenibile. Chopard presenta la collezione Green Carpet di Alta Gioielleria, realizzata in oro Fairmined e impreziosita con diamanti provenienti da un fornitore certificato membro del Responsible Jewellery Council (RJC).

2015

A conferma dell'impegno intrapreso sulla strada ("The Journey") verso il lusso sostenibile, Chopard crea Palme Verte, la prima collezione di gioielli in oro Fairmined destinata al pubblico. Questa collezione, che svela le delicate curve e le foglie distese della Palma d'Oro, viene lanciata per il 60° anniversario del premio.

Femminile e colorata, la collezione di gioielli Happy Hearts, lanciata per la prima volta nel 2008, propone nel 2015 nuove creazioni, come i famosi bracciali rigidi.

Legacy of Products

1885

Grazie alla precisione e all'affidabilità offerte, i segnatempo di Louis-Ulysse Chopard riescono ben presto a costruirsi una solida reputazione tra gli appassionati del genere e a trovare acquirenti in terre lontane, come l'Europa Orientale, i paesi baltici, la Russia e la Scandinavia. Tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo Chopard diventa così fornitore presso la corte dello zar Nicola II.

1963

Karl Scheufele III, appartenente alla terza generazione di una dinastia di orologiai e gioiellieri, desidera rilevare una manifattura orologiera svizzera, preferibilmente a Ginevra, per sviluppare ulteriormente la propria attività. Si reca quindi a Ginevra, dove incontra Paul-André Chopard. La vendita della società viene dunque conclusa immediatamente. Karl Scheufele III e la moglie Karin sviluppano Chopard in modo nuovo, portandola a vivere una spettacolare espansione internazionale e ad acquisire una fama ancora maggiore. Il loro contributo, che dura da oltre 50 anni, li vede ancora oggi attivi in azienda.

1976

Nel 1976 viene creato il primo orologio Happy Diamonds, che conferisce un tocco innovativo al tema degli orologi incastonati di diamanti introducendo i diamanti mobili, che danzano e volteggiano liberamente tra due vetri zaffiri trasparenti. Da allora questa esclusiva invenzione brevettata diventa il DNA di Chopard.

1983

Tra i primi brand di lusso, Chopard sviluppa una rete di negozi partendo nel 1983 con l'apertura del suo primo punto vendita autonomo ad Hong Kong.

1985

Un primo disegno di un clown spinge Caroline Scheufele nel mondo del design. Con il ventre impreziosito da diamanti mobili e pietre preziose colorate, l'Happy Clown diventerà la mascotte del brand, segnando al tempo stesso la nascita della gioielleria Chopard.

1988

Inizio della collaborazione tra Chopard e la Mille Miglia, la storica "corsa più bella del mondo", una gara per auto d'epoca e classiche che si disputa ogni anno in Italia. Karl-Friedrich Scheufele, copresidente di Chopard e appassionato del mondo delle corse di auto d'epoca, decide quindi di creare la collezione Mille Miglia. Ispirati al design delle vetture d'altri tempi, questi orologi coniugano linee sportive alla tecnologia orologiera.

1993

Lancio della collezione Happy Sport. Abbinando acciaio e diamanti con originalità, audacia ed estrema libertà, la collezione Happy Sport è rimasta sin dal 1993 una delle più longeve storie di successo del settore orologiero.

1996

Ritorno dell'azienda alle origini dell'orologeria con la fondazione della Manifattura Chopard a Fleurier, nel Giura svizzero, dedicata alla produzione di movimenti. La Manifattura si occupa di realizzare i movimenti "L.U.C" meccanici, completamente decorati a mano, sotto la guida di Karl-Friedrich Scheufele. Chopard diventa pertanto uno dei pochi autentici produttori nell'ambito del settore orologiero.

1998

Chopard diventa partner ufficiale del Festival cinematografico di Cannes. Il presidente del Festival chiede a Caroline Scheufele di ridisegnare il trofeo della Palma d'Oro. Da quel momento in poi, Chopard partecipa attivamente all'evento cinematografico più affascinante e sfavillante al mondo. Chopard entra quindi nell'universo dell'Alta Gioielleria abbellendo le star che percorrono la famosa "Montée des Marches" sul red carpet.

2001

Chopard crea il Trophée Chopard, che ogni anno viene assegnato alle giovani promesse del grande schermo in occasione del Festival cinematografico di Cannes.

2003

Presentazione della collezione Jacky Ickx in omaggio al sei volte vincitore della mitica 24 Ore di Le Mans e fedele amico di Chopard.

Lancio della nuova collezione di gioielli Happy Spirit di Chopard che, come le increspature su uno specchio d'acqua, introduce linee e curve raffinate, impreziosite dai volteggianti Happy Diamonds.

2006

Inaugurazione del museo L.U.CEUM a Fleurier in occasione del 10° anniversario della fondazione della Manifattura Chopard. Questo originale museo presenta capolavori dell'orologeria appartenenti a diversi periodi storici e provenienti da varie regioni d'Europa, illustrando la storia della misurazione del tempo.

2008

Chopard riceve il "Premio miglior impresa formativa" nella categoria "Arti applicate", assegnato dallo Stato di Ginevra per il suo impegno a lungo termine nel campo della formazione e dell'istruzione.

Fondazione di Fleurier Ebauches a Fleurier, dedicata alla produzione dei movimenti meccanici Chopard montati su diverse linee del brand.

2013

Chopard festeggia il 20° anniversario dell'iconica collezione Happy Sport. Per l'occasione il brand offre ai clienti la possibilità di personalizzare il proprio orologio Happy Sport grazie ad una divertente applicazione: CREA IL TUO OROLOGIO HAPPY SPORT. In concomitanza con l'anniversario, il nuovo Happy Sport monta per la prima volta un movimento automatico.

2014

Chopard presenta il primo orologio in oro Fairmined: il L.U.C Tourbillon QF Fairmined. Durante il Festival cinematografico di Cannes, Chopard presenta la Palma d'Oro, che da questo momento in poi viene realizzata in oro Fairmined. Nel 2014 ha inizio la collaborazione tra Chopard e Porsche Motorsport per il grande ritorno di Porsche alla 24 Ore di Le Mans.

2016

Nel 2016 Happy Diamonds celebra il 40° anniversario. Il vortice spensierato di diamanti nasce nel 1976 e da allora gli Happy Diamonds hanno sempre diffuso con successo in tutto il mondo la loro aura gioiosa. Tutto è iniziato con un'affermazione: i diamanti sono felici quando sono liberi!