2020 REVOLUTION AWARDS

Condividi
Linkedin

Dopo aver ricevuto il premio “miglior design” per l’Alpine Eagle XL Chrono, siamo lieti di condividere il messaggio di Wei Koh del magazine Revolution.

Wei Koh

“C’è tanto da dire su questo orologio, ancor prima di concentrarci sul design della novità 2020 e sull’ampliamento della gamma Alpine Eagle, ispirata al segnatempo sportivo ed elegante St. Moritz realizzato dall’attuale Co-Presidente della Maison Karl-Friedrich Scheufele nel 1980. Si tratta dell’unico orologio nell’universo della Haute Horlogerie a essere realizzato in Lucent Steel A223 e a contenere fino al 70% di acciaio riciclato.
Per via del doppio processo di forgiatura cui è sottoposto, la sua durezza in Vickers è più elevata rispetto all’acciaio 316L tradizionalmente utilizzato in orologeria. Nella versione bicolore del cronografo, l'orologio presenta elementi in oro etico, a dimostrazione di quanto l'etica conti per la famiglia Scheufele nella filosofia del Marchio.

L'orologio ospita un movimento derivato dal movimento cronografo automatico più straordinario in assoluto, il Chopard 03.05-C, primo cronografo con funzione di azzeramento dei piccoli secondi. Pur non disponendo di questa funzione per l’Alpine Eagle, vanta un numero sorprendente di caratteristiche tra cui una frequenza di 4Hz, un bilanciere a molla libera, una ruota a colonne, una frizione verticale, una funzione flyback e, se ciò non bastasse, l'unico contatore dei minuti saltanti di precisione in un cronografo automatico.
Ora che la sua credibilità è assodata, possiamo parlare del design dell'Alpine Eagle XL Chrono. Chopard non ha solo creato un orologio unico nel suo genere e di una bellezza da togliere il fiato, ma ha anche raggiunto i massimi livelli di leggibilità cui si possa ambire. Ogni contatore, ogni indice e ogni decorazione che impreziosisce il quadrante è il risultato della dedizione e dell’attenzione per i dettagli di Karl-Friedrich Scheufele.

Movement Alpine EagleMovement Alpine Eagle
Karl-Friediche Scheufele aggiunge: “Uno dei motivi per cui il nostro cronografo è così leggibile è che, in fase di progettazione del movimento, abbiamo collocato i contatori più in alto - al di sopra della linea orizzontale della corona - per creare maggiore equilibrio sul quadrante e per poterli ingrandire”. I due contatori delle ore e dei minuti dominano l'impatto visivo del quadrante. Questi contatori, insieme a quello dei piccoli secondi, contribuiscono a creare un senso di dinamismo grazie all’utilizzo degli audaci indici radiali.

Il vero colpo di genio è il modo in cui questi contatori decisamente funzionali creano un dinamico contrasto con il delicato motivo a vortice che evoca l'iride dell’aquila. I dettagli non finiscono qui: si osservi come gli indici a numeri romani applicati si curvino con sensualità attorno ai contatori, e si noti come il tachimetro sul rehaut del quadrante presenti in realtà minuscoli tratteggi - vi sfido a dirmi quanti sono - per agevolare la lettura precisa della velocità media.

La finestrella della data di grandi dimensioni garantisce una straordinaria leggibilità, mentre l'uso giudizioso del rosso sulla punta della lancetta dei secondi cronografici, sulle lancette del contatore delle ore e dei minuti e su alcuni indici del tachimetro, aggiunge una perfetta nota di colore. La cassa di 44 mm esibisce la dimensione ideale per incorniciare tutta questa brillantezza visiva con un design reso più aggressivo dai pulsanti del cronografo che sembrano fuoriuscire dai proteggi corona”.

Torna al blog