La rinascita dell’icona del 1993

Condividi
Linkedin

La ricerca della sezione aurea

 

Il senso delle proporzioni è di fondamentale importanza per Chopard. L’Happy Sport è progettato per accompagnare le donne in tutte le loro attività quotidiane, ma prima di tutto dev’essere bello da indossare. Caroline Scheufele lo ha detto nel 1993: “Volevo un orologio da indossare tutto il giorno: in palestra, in ufficio o a cena fuori.” Questa costante ricerca di armonia è sfociata nell’utilizzo della sezione aurea che ha definito le proporzioni dei nuovi modelli della collezione. Fin dall’antichità, questo rapporto matematico è stato applicato alla scienza, all’arte e all’architettura, allo scopo di riprodurre l’armonia che prevale nella Natura e nelle sue creazioni.

Applicando il rapporto aureo direttamente relazionato al diametro del movimento progettato per le collezioni di orologi da donna Chopard, la cassa dell’Happy Sport è stata ridisegnata in un diametro di 33 mm, ideale per i polsi femminili. Il risultato sono proporzioni perfette, abbinate a un bracciale straordinariamente morbido.

Contemplare la danza del tempo

 

Sette diamanti che danzano liberi giorno e notte sul quadrante. Inventati da Chopard, hanno rivoluzionato il nostro rapporto con il tempo: prima, era una semplice occhiata per guardare l’ora, oggi è un invito a osservare le traiettorie più inaspettate delle gemme. La coreografia sempre nuova dei diamanti racchiusi nelle loro capsule rotanti è un regalo che cambia a ogni sguardo. Ogni movimento del polso si traduce in un balletto vorticoso.
L’Happy Sport The First è la scelta ideale per ogni appassionato di diamanti. Per chi ha apprezzato l’edizione limitata di 1.993 pezzi ma voleva di più, Caroline Scheufele presenta una versione di soli 788 esemplari impreziositi da una lunetta con diamanti per una maggiore lucentezza e da un quadrante in madreperla strutturata.

 

Molto più di un orologio

 

È facile perdersi nella danza dei diamanti in movimento. Cinque cabochon di zaffiri impreziosiscono le anse e la corona e fanno eco al blu degli indici romani, sottolineando l’estetica dell’insieme. Al fascino del quadrante dell’Happy Sport The First si aggiunge la bellezza del bracciale accattivante. Le quattro file di “galet” lucidi che compongono il bracciale duttile ed elegante, realizzato e assemblato nei laboratori di orologeria di Chopard, danno all’Happy Sport The First un aspetto marcatamente sportivo.

L’eleganza del movimento automatico realizzato in-house

 

La Maison affonda le proprie radici nell’eccellenza dell’orologeria svizzera e per questo ha inserito nell’Happy Sport The First uno dei suoi movimenti di manifattura. Si tratta del movimento a carica automatica Chopard 09.01-C, la somma di 148 componenti, interamente progettato, sviluppato e prodotto in-house. Il suo diametro di 20,4 mm è ideale per gli orologi da donna ed è servito da base per determinare le proporzioni degli ultimi modelli Happy Sport.

 

Un acciaio che non ha nulla di comune

 

Chopard è fermamente impegnata per il lusso sostenibile e utilizza un acciaio particolarmente innovativo per le casse di queste due nuove serie di Happy Sport The First. Il Lucent Steel A223, realizzato in Austria all’interno di laboratori all’avanguardia e contenente il 70% di metalli riciclati, è una lega di acciaio che alla luminosità e alla robustezza dell’acciaio comune abbina le virtù antiallergiche. Frutto di quattro anni di ricerca e sviluppo, oggi il Lucent Steel va ad allungare le fila dei metalli preziosi.

Happy Sport: catturare lo spirito di emancipazione

 

Ritorno al 1993. Caroline Scheufele ha trasformato in realtà la sua visione audace, una visione in cui le donne possono plasmare il mondo in cui vogliono vivere e raggiungere ciò a cui aspirano. L’orologio Happy Sport inscena uno spettacolo affascinante e creativo in cui la donna ha il ruolo da protagonista a dà vita ai diamanti in movimento che creano scenografie sempre nuove. La collezione è una potente metafora dello slancio di emancipazione che le donne hanno vissuto nel XX secolo e ne riflette la passione e la forza vitale; fin dal suo lancio si è prestata a innumerevoli trasformazioni.

Scopri l'orologio
Torna al blog