LA STRADA VERSO IL LUSSO SOSTENIBILE

La strada verso il lusso sostenibile : sono queste le parole che abbiamo scelto per esprimere il nostro impegno a lungo termine a favore di pratiche commerciali sostenibili. Modificando le nostre operazioni e incentivando i fornitori a fare lo stesso, teniamo conto dell'impatto sociale, ambientale e finanziario delle nostre singole creazioni nell'arco dell'intera catena di valore. Il nostro viaggio è iniziato a Cannes nel 2013 con la presentazione dei primi articoli della collezione Green Carpet e l'annuncio di una partnership esclusiva con Alliance for Responsible Mining (ARM), situata in Colombia.

1. FONTI

Le materie prime di cui sono fatti i nostri prodotti provengono da tutto il mondo e sono selezionate dal nostro team del reparto acquisti con la stessa passione per l'eccellenza che contraddistingue i nostri artigiani. La nostra azienda predilige partnership a lungo termine con i fornitori e lavora con loro per migliorare i criteri di sostenibilità della supply chain, continuando a cercare nuove soluzioni e alternative sempre più ecologiche. Oltre ad applicare la responsabilità sociale e le politiche di sourcing a tutti i materiali utilizzati per le nostre creazioni, compresi gli imballaggi, ci siamo concentrati su materiali chiave per guidare il cambiamento nella supply chain. Pertanto, in collaborazione con il Green Carpet Challenge diretto da Livia Firth, abbiamo ideato e implementato iniziative volte a migliorare la vita e le condizioni lavorative dei produttori appartenenti alla nostra supply chain, molti dei quali si trovano in paesi in via di sviluppo. E abbiamo chiamato questo impegno a lungo termine

ORO

Essendo un'azienda indipendente ad integrazione verticale, siamo orgogliosi di produrre tutte le leghe nella nostra fonderia interna. Questa capacità industriale risulta particolarmente utile anche nella gestione responsabile della supply chain, in quanto ci consente di riciclare e riutilizzare l'oro già entrato nelle nostre strutture, limitando pertanto il fabbisogno di nuovo oro. La nostra azienda è impegnata a reperire il materiale secondo le migliori pratiche responsabili attualmente esistenti nel settore ed è sempre attenta ad eventuali iniziative intraprese dalle autorità o ad altri progressi compiuti in questo ambito. Lavorando in stretta collaborazione con i fornitori, siamo in grado di contribuire con loro alla creazione di importanti meccanismi di conformità.
Nel 2013 Chopard ha lanciato un'iniziativa per sostenere i minatori d'oro artigianali responsabili. Questo rivoluzionario programma, che rientra nella

DIAMANTI

La nostra azienda aderisce al sistema di garanzie del Kimberley Process, contribuendo ad eliminare i diamanti insanguinati dalla filiera di approvvigionamento del settore industriale. Abbiamo pertanto promosso un'iniziativa di autoregolamentazione per tutti i fornitori di diamanti, chiedendo loro di non acquistare o vendere

ALTRE INIZIATIVE DI SOURCING

La nostra azienda è costantemente impegnata ad incrementare il livello complessivo di sostenibilità delle collezioni, lavorando incessantemente sui materiali chiave e sui fornitori. In quest'ottica, siamo orgogliosi di presentare gli opali neri utilizzati nel 2015 nella collezione Green Carpet. Queste pietre provengono da una consolidata azienda mineraria familiare con sede in Australia. I proprietari, che da sempre si occupano del commercio di opali, vantano una lunga storia di successo nella compravendita di queste pietre, gestendone l'intero processo, dall'estrazione alla lucidatura fino alla vendita del prodotto finito. Niente viene affidato in outsourcing, garantendo pertanto la completa tracciabilità di questi opali fino all'origine. Nel 2016 Chopard ha posato un'altra pietra miliare lungo la

2. PERSONE E COMUNITÀ

APPRENDISTATO

La famiglia Scheufele ha sempre prestato grande attenzione alla capacità di tramandare le professioni legate alla fabbricazione di orologi e gioielli, attribuendo pertanto particolare importanza alla formazione. In linea con i valori del brand e nel desiderio di salvaguardare e trasmettere il nostro know-how, l'azienda ha creato nel 1980 a Meyrin la prima unità di formazione in gioielleria, seguita da svariate attività di vario genere, di cui la più recente è una scuola di orologeria aperta nel 2008 a Fleurier. Chopard predilige programmi di apprendistato completi che consentano di preservare e trasmettere le abilità professionali nella lavorazione di orologi e gioielli. Ogni anno assumiamo da 8 a 10 nuovi apprendisti. Questi giovani usufruiscono della supervisione di un maestro, che li segue per l'intera durata quadriennale del corso. Considerando tutti i livelli e le professioni, ogni anno l'azienda forma circa 34 apprendisti nei seguenti campi: gioielleria, orologeria, polimeccanica, micromeccanica e finitura superficiale.
Nel 2008 gli sforzi compiuti in questo ambito sono stati riconosciuti dallo Stato di Ginevra con l'assegnazione del

FORMAZIONE E SVILUPPO

Trattandosi di un'azienda a conduzione familiare, al centro di Chopard vi sono le persone e la condivisione dei valori con i collaboratori è di fondamentale importanza per il nostro successo. Siamo orgogliosi di constatare che il tasso di fedeltà dei nostri dipendenti aumenta ogni anno. Questa fedeltà è l'innegabile dimostrazione dell'esistenza di un ambiente di lavoro positivo, che cerchiamo di offrire a tutto il personale. Profondamente consapevole del fatto che il personale rappresenta il cuore pulsante del successo aziendale, Chopard dà priorità assoluta alla formazione dei propri artigiani, coinvolgendo le nuove generazioni nella manifattura di raffinati orologi e creazioni di gioielleria. A fronte di aspetti tecnologici, normativi e ambientali in continua evoluzione e di altri fattori esterni, i dipendenti sono tenuti a valutare costantemente le loro abilità e competenze. Chopard forma il personale in numerosi campi operativi, manageriali, relativi a salute e sicurezza sul lavoro e di altro genere, assicurando l'aggiornamento anche in svariate specializzazioni di artigianato artistico (
Nel dicembre del 2014 Chopard ha inaugurato un nuovo stabilimento di produzione, denominato Fleurier Ebauches SA. Questo impianto industriale produce movimenti meccanici destinati agli orologi Chopard. Fleurier Ebauches ospita anche un centro di formazione, appositamente studiato per i dipendenti di tutto il mondo, che vi si recano per frequentare i corsi di orologeria grazie ai quali Chopard è in grado di assicurare un'assistenza impeccabile per i prodotti venduti su scala internazionale. Essendo un autentico laboratorio di orologeria, il centro ospita anche un servizio post-vendita per i movimenti Chopard.

3. GESTIONE AMBIENTALE

IMPIANTI SOSTENIBILI

La nostra azienda non si limita soltanto a fare sì che i propri impianti soddisfino tutti i requisiti di legge, ma si spinge ben oltre allestendo edifici efficienti a basso impatto, a testimonianza dell'impegno profuso in termini di sviluppo sostenibile. Nel 2010, infatti, la sede centrale di Ginevra ha inaugurato il nostro primo edificio realizzato nel rispetto degli standard Minergie. La struttura, che registra ridotti consumi di risorse e ottimi livelli di efficienza energetica, possiede un doppio isolamento termico che consente di riutilizzare negli impianti di condizionamento l'aria raffreddata proveniente dal ristorante. I collettori d'acqua piovana assicurano inoltre la totale autonomia di irrigazione del giardino per tutto l'anno.
Nel dicembre 2013, dopo cinque anni di lavori di ristrutturazione, l'edificio di Fleurier Ebauches ha ottenuto la certificazione Minergie. Questo complesso industriale all'avanguardia, adibito alla produzione dei movimenti degli orologi Chopard, rappresenta il più grande edificio del Cantone di Neuchâtel ristrutturato secondo gli standard Minergie. Per ridurre al minimo il consumo energetico, il piano terra è stato isolato su una larghezza di 120 cm, mentre è stato aggiunto un doppio strato alla facciata laterale per garantire l'areazione in estate e il recupero del calore in inverno. Tutti gli impianti elettrici sono stati scelti secondo gli standard Minergie e il tetto è stato ricoperto da pannelli solari. Chopard è impegnata ad offrire il miglior ambiente di lavoro a tutto il personale, che sia negli stabilimenti di produzione, negli uffici o nella rete di punti vendita. Il nostro spirito innovativo ci spinge a migliorare costantemente gli impianti, ad utilizzare apparecchiature tecniche d'avanguardia e a perfezionare le condizioni lavorative.

CONSUMI DI ACQUA ED ENERGIA

La nostra azienda monitora la produzione di rifiuti ed emissioni generati dalle attività svolte, in modo tale da continuare a migliorare questi parametri nel corso del tempo. Cerchiamo infatti di ridurre al minimo le emissioni associate ai viaggi d'affari favorendo, ove possibile, le comunicazioni in videoconferenza e incentivando la mobilità sostenibile e il car sharing tra il personale. Abbiamo inoltre installato appositi sistemi di misurazione per monitorare le emissioni di VOC e i consumi di acqua ed elettricità. Infine, guidati dal motto REDUCE – REUSE – RECYCLE [Ridurre - Riutilizzare - Riciclare], abbiamo introdotto un'intera gamma di linee di riciclo, che consentono di raccogliere e riutilizzare circa 30 diversi materiali.

CONSUMO DI CARTA

Tutto il materiale stampato per il marketing e le comunicazioni di Chopard, così come le borsine degli acquisti e le confezioni, viene realizzato con carta certificata FSC. Per i lavori d'ufficio utilizziamo esclusivamente carta riciclata e, per quanto possibile, organizziamo riunioni che non richiedono l'uso della carta. Inoltre, tutte le stampanti sono impostate per default per la stampa fronte-retro.

IMBALLAGGI

Chopard lavora costantemente al miglioramento del materiale da imballaggio utilizzato per i propri prodotti. Pertanto, aumenta ogni anno il numero di scatole per orologi e gioielli ecologicamente equilibrate con componenti conformi ai massimi criteri esistenti in materia di ambiente. In questo ambito privilegiamo, pertanto, le certificazioni FSC, Oeko-Tex e PEFC Recycled.

4. PARTNERSHIP E INIZIATIVE FILANTROPICHE

Chopard ritiene che i massimi risultati in termini di sostenibilità siano raggiungibili soltanto lavorando in stretta collaborazione con i partner operanti a monte e a valle. Crediamo fermamente nella partnership come modo per amplificare il cambiamento positivo che possiamo offrire al mondo. Pertanto, costruiamo alleanze con chi condivide i nostri stessi valori e con chi possiede le competenze necessarie per completare i nostri sforzi. Inoltre, Chopard si è sempre dimostrata attiva nel sostenere cause nobili, ritenendo questi interventi di fondamentale importanza per la propria cultura. Nel corso degli anni l'azienda ha creato importanti partnership a lungo termine di natura sociale e filantropica in vari ambiti, quali la medicina, l'ecologia, l'arte e la cultura.

Responsible Jewellery Council

Chopard è fiera di essere membro del Responsible Jewellery Council (RJC). Il Responsible Jewellery Council è un ente normativo internazionale creato per rafforzare la fiducia dei consumatori verso il settore gioielliero, promuovendo il rispetto dei diritti umani e pratiche etiche, sociali e ambientali responsabili lungo tutta la filiera produttiva. Il Responsible Jewellery Council ha sviluppato un insieme di standard comuni per la filiera produttiva di gioielli, oltre a un meccanismo affidabile di verifica dell'attuazione di pratiche commerciali responsabili attraverso valutazioni eseguite da terzi. Chopard si impegna a svolgere la propria attività nel pieno rispetto dei principi e del codice di buone pratiche del Responsible Jewellery Council.

Alliance for Responsible Mining (ARM)

L'Alliance for Responsible Mining (ARM) è una ONG indipendente che sostiene a livello mondiale l'equità e il benessere delle comunità ASM (attività mineraria artigianale in piccola scala) in tutto il mondo. Tali comunità rappresentano l'80% della forza lavoro nel settore minerario e il 20% della produzione dell'oro a livello mondiale. L'Alliance for Responsible Mining opera a stretto contatto con gli enti ASM, le imprese e le istituzioni nella filiera produttiva dell'oro per trasformare positivamente il settore minerario e artigianale su piccola scala attraverso la definizione degli standard, il sostegno ai produttori e la comunicazione. Inoltre, l'approccio

GREEN CARPET CHALLENGE

Livia Firth è un'appassionata sostenitrice del connubio tra etica ed estetica, una sfida che coglie con il programma Green Carpet Challenge (GCC). La collaborazione tra Chopard e Green Carpet Challenge conferma quanto può essere solida l'alleanza tra etica ed estetica, creando il legame tra i prodotti, la supply chain e le persone coinvolte nell'estrazione. Applicando gli standard di benchmarking etici e sociali del marchio GCC, Chopard ha creato le prime collezioni mondiali di orologi e gioielli realizzati in oro Fairmined.

JOSÉ CARRERAS LEUKAEMIA FOUNDATION

Era il mese di luglio 1988, un anno dopo la vittoria della sua personale battaglia contro la leucemia, quando il tenore di fama mondiale José Carreras decise di sostenere la ricerca e i progetti scientifici più promettenti attraverso l'istituzione di una fondazione. Tra gli obiettivi vi erano altresì lo sviluppo di nuove opportunità di trattamento e l'incremento del numero di unità ospedaliere dotate delle competenze e degli strumenti necessari per effettuare trapianti di midollo osseo. José Carreras e la famiglia Scheufele sono uniti da una lunga amicizia. Nel 1991 hanno contribuito a fondare l'entità svizzera con sede a Ginevra e successivamente, nel 1995, quella di Monaco. Da allora, Karl Scheufele è presidente della fondazione svizzera. Il 1996 è stato l'anno del lancio della collezione di orologi José Carreras. I primi modelli in edizione limitata presentavano esclusivi fondelli, impreziositi da incisioni con l'immagine dei più celebri teatri dell'opera del mondo. Questa partnership continua attraverso le vendite di prodotti appositamente selezionati per lo scopo.

UNO SPLENDIDO BRACCIALE CON ZAFFIRO ROSA PER HAPPY HEARTS FUND DI PETRA NEMCOVA

La copresidente e direttrice artistica di Chopard Caroline Scheufele ha annunciato la partnership con Happy Hearts Fund e Petra Nemcova per aiutare a ricostruire le scuole e le vite dei bambini vittime di catastrofi naturali. Happy Hearts Fund opera in sette paesi del mondo e ha permesso la costruzione di 81 scuole e asili. A oggi hanno potuto beneficiare dei suoi programmi oltre 45.000 bambini e 490.000 membri di comunità. Per sostenere la causa, Chopard ha creato un’edizione speciale del bracciale Happy Diamonds, in oro rosa 18 carati, che reca uno zaffiro mobile rosa racchiuso in un cuore. Il 17% dei ricavi è devoluto a favore della ricostruzione di scuole.